New Entry in assortimento: Baccalà Mantecato Agostini!

Il prodotto
Materie prime di qualità, a cominciare dallo stoccafisso proveniente dalle Isole Lofoten, in Norvegia, una delle nazioni di riferimento per la pesca e la lavorazione di questo prodotto. Rispetto per la preparazione tradizionale, ancora oggi custodita sotto varie declinazioni nelle cucine di ristoranti, osterie, trattorie e nelle case del Veneto. Ancora, massimo rispetto delle temperature e delle tecniche di lavorazione, per garantire un prodotto sicuro e stabile oltre che buono.
Sono questi i motivi che ci hanno spinto a scegliere il Baccalà Mantecato Agostini per il nostro assortimento.

Come viene preparato
Lo stoccafisso viene, come da ricetta della tradizione, messo in ammollo molte ore, con ricambio frequente dell’acqua. Una volta reidratato viene pulito accuratamente e spinato, quindi cotto. La mantecatura è uno spartiacque per molti veneti. L’azienda Agostini aggiunge latte, olio di semi di girasole e zucchero. Una volta pronto il baccalà mantecato viene confezionato sottovuoto, pastorizzato e conservato a temperatura (+4°C)

Consigli di utilizzo
Consigliamo di servire il prodotto dopo una leggera riscaldata (non troppo, o si rischia una separazione di fase). Potete proporlo come antipasto, fingerfood, servirlo con contorni di stagione come il radicchio di Treviso, su cialde di polenta o crostoni di pane. Molti lo amano anche con la polenta morbida, o in fetta, abbrustolita. Noi vi diamo anche un altro suggerimento: appoggiatelo su un risotto al nero di seppia, otterrete un contrasto cromatico e di temperatura (caldo-freddo) davvero straordinario. E perché non utilizzarlo per comporre dei club sandwich regionali? 

Un prodotto versatile, buono, perfetto per questa stagione!
Scrivici o chiedi al tuo agente di zona per effettuare l’ordine.